Al via con i test!

WhatsApp Image 2020-01-15 at 09.46.23

E’ partito con le prove al remoergometro il primo ritiro della Nazionale Paralimpica sul lago d’Orta.

Sette atleti si sono impegnati sul remoergometro per due test che daranno al tecnico Santaniello e ai suoi collaboratori utili informazioni sulle capacità fisiologiche dei ragazzi.

Le acque calme del Lago aspettano stamattina di essere solcate dalle prue dei canottieri.

La Canottieri Lago d’Orta ha messo a disposizione, entusiasta, attrezzature, strutture e mezzi nautici per facilitare il più possibile la riuscita di questo collegiale.

Siamo molto contenti di ospitare la Nazionale Paralimpica di cui la nostra KIKI fa parte. Credo sia un evento straordinario anche per il territorio, cercheremo di valorizzarlo al meglio” queste le parole del Presidente Stefano Basalini.

Intanto si sta organizzando una conferenza stampa con tutti gli Atleti nella Sala consigliare del Comune di Orta San Giulio, prevista per le 17:30 di Giovedì 16 Gennaio.

Ospiti, oltre ai giornalisti, il Sindaco Giorgio ANGELERI e il Presidente del Panathlon Club Mottarone Rino PORINI che hanno contribuito fattivamente alla realizzazione di questo ritiro.

Primo raduno 2020 per il Gruppo Paralimpico sul Lago d’Orta

Dal 13 al 22 gennaio Orta San Giulio ospita il primo Raduno Nazionale Pararowing maschile e femminile valutativo dell’anno agonistico 2020.

Per questo primo collegiale paralimpico il Direttore Tecnico Francesco Cattaneo ha convocato undici atleti (5 uomini e 6 donne) che saranno agli ordini del Capo Allenatore di settore Giovanni Santaniello coadiuvato dallo staff tecnico composto dai collaboratori Cristina Ansaldi, Pierangelo Ariberti, Sara Prandini. Di seguito l’elenco dei convocati:

CATEGORIA PR1 MASCHILE: Fabrizio Caselli (SC Firenze). CATEGORIA PR1 FEMMINILE: Anila Hoxha (CUS Torino), Laura Morato (SC Armida).
CATEGORIA PR2 MASCHILE: Gianfilippo Mirabile (SS Murcarolo), Daniele Stefanoni (CC Aniene).
CATEGORIA PR3 MASCHILE: Alessandro Alfonso Brancato (RYCC Savoia), Lorenzo Bernard (SC Armida). CATEGORIA PR3 FEMMINILE: Maryam Afgei (SC Sebino Lovere), Lorena Fuina (SC Rumon), Greta Elizabeth Muti (SC Olona), Cristina Scazzosi (SC Lago d’Orta).WhatsApp Image 2020-01-15 at 09.46.54.jpeg

LEGENDA PARAROWING
PR3: l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.

PR2: l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori

PR1: l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.

Fonte canottaggio.org

MEETING DI NATALE

Domenica 8 Dicembre l’Associazione NAVIGATORI DI LUZZARA, con il patrocinio del Comune di Gozzano e la collaborazione della Canottieri Lago d’Orta e del Centro d’Incontro Legrese ha organizzato il XXXV MEETING DI NATALE per ricordare il Prof. Guido Maino, ideatore dell’iniziativa e Margrit Richner, Amica svizzera del Lago d’Orta, che l’anno scorso ci hanno lasciati.

NavLuz20191208-WA0049

La giornata, inizialmente fredda, è stata poi riscaldata dal sole e il lago senza vento e senza onde ha favorito lo svolgimento della remata; hanno partecipato una ventina di Vogatori partiti dal Centro Remiero del Lido di Gozzano a cui se ne sono aggiunti altri lungo il percorso, provenienti da Orta.

Il percorso, di poco più di 9 Km, è stato quello tradizionale, con puntata diretta dal Lido all’Isola di San Giulio, sua circumnavigazione, passaggio da Orta e ritorno a Gozzano.

Ha dato lustro alla manifestazione il Quattro di coppia della Canottieri Lago d’Orta, con la Campionessa Italiana Esordienti 2019 Giulia Zanetta e l’originale “canoa indiana a remi” dei Cantieri di Solcio, 1926, di Giorgio Biancardi.

NavLuz20191208-WA0003

La manifestazione ha inaugurato di fatto l’anno di Gozzano come “Comune Europeo dello Sport”: ha dato il VIA! l’Assessora allo Sport di Gozzano, Francesca Tucciariello, che in settimana si recherà per l’appunto a Bruxelles per ritirare l’ambìto riconoscimento.

In questo contesto, il prossimo appuntamento sul Lago dell’Associazione NAVIGATORI DI LUZZARA, sarà per il prossimo 2 Giugno, con la XXXIX edizione della STRALAGODORTA, mentre si sta mettendo a punto l’ipotesi di portare il Lago d’Orta in Laguna in occasione della prossima VOGALONGA di Venezia.

NavLuz20191208-WA0002NavLuz20191208 PartLido Quattro

A Orta San Giulio la presentazione delle regate internazionali!

ORTA S.GIULIO, 28 settembre 2019 – Si è tenuta , venerdì 27 settembre, presso la sede della Canottieri Lago d’Orta, in Regione Bagnera, in Via Domodossola, a Orta San Giulio (NO), la conferenza stampa di presentazione dell’Orta Lake Challenge, in programma i prossimi 4/5/6 ottobre sul Lago d’Orta. Quella del 2019 sarà comunque un’edizione storica dell’Orta Lake Challenge: infatti l’evento organizzato dalla Canottieri Lago d’Orta dal 2006, per ricordare la figura di don Angelo Villa, per tanti anni Padre Spirituale del Canottaggio Italiano, ha cambia data e si trasferisce dalla fine dell’inverno all’inizio dell’autunno, quando sul Lago d’Orta, lo specchio d’acqua in cui l’evento si tiene, le temperature sono ancora dolci e i colori immaginifici; il weekend prescelto è quello del 5/6 ottobre, con il classico “antipasto” del Meeting Scolastico di Remoergometro venerdì 4 ottobre. Non cambierà invece la formula che si è evoluta negli anni e che fa perno sul classico percorso da 6 km che parte dalla regione Bagnera a Orta San Giulio, arriva fino a Pettenasco, circumnaviga l’Isola di San Giulio per poi tornare in Regione Bagnera.

20190927_181013.jpg

Sabato 5 ottobre gli otto

Si parte il 5 ottobre con la 4^ edizione dell’Eights Challenge – Trofeo Remo Rosso, gara riservata agli 8 che si misureranno in una competizione a cronometro, con partenza ogni 30”; lo scorso marzo a vincere fu il Comitato Piemontese davanti al Comitato Lombardo e ai “Campioni”. La partenza della gara sarà alle ore 10.00.

Domenica il classico Memorial don Angelo Villa

Domenica 6 ottobre sarà la volta della 14^ edizione dell’Italian Sculling Challange – Memorial don Angelo Villa, caratterizzato dalla spettacolare mass start con circa 100 barche alla partenza simultanea; nel 2018 a vincere furono i tedeschi Julian Schneider e Vera Spanke. Il programma prevede alle ore 10.00 le gare sulla distanza di 1.000 m riservate alle categorie giovanili, mentre alle 12.00 partirà il Memorial vero e proprio sui 6 km.

Canottieri Lago d’Orta, da sempre impegnata nella promozione del Canottaggio

Grande come sempre l’impegno della Canottieri Lago d’Orta, che organizza l’evento con la collaborazione dei Comuni di Orta San Giulio, Miasino e Pettenasco, i tre comuni toccati dal percorso. Orta San Giulio ospiterà inoltre il 14^ Meeting Scolastico di Remoergometro – Trofeo Laura Bianchi: il Meeting coinvolgerà le scuole del VCO e del Novarese e regalerà come sempre grande divertimento ed emozioni ai partecipanti e agli spettatori.

Ancora una volta il meglio del canottaggio nazionale e internazionale sarà sul Lago d’Orta!

Ivo Casorati
Ufficio Stampa Orta Lake Challenge 2019

IMG-20190928-WA0002

Kikki con la Canottieri Lago d’Ora: medaglia ai Mondiali di Linz

20190901_085847.jpgStraordinaria medaglia ai Mondiali di Linz per la Canottieri Lago d’Orta...ma soprattutto straordinaria Kikki Scazzosi con la sua squadra!!
complimenti!!🥉🇮🇹🎊

Super quattro con PRMix a Linz! Greta Muti, Lorenzo Bernard, Alessandro Brancato, Cristina Scazzosi e timoniera Lorena Fuina si inchinano solo a Gran Bretagna e America!

 

screenshot_20190831-144335_gallery.jpg

Traversata a nuoto “un bacino per ADMO”

Sabato 7 settembre 2019 – Pettenasco (NO)

Primo tuffo di partenza: ore 15.00

Dodicesima edizione della traversata a nuoto

un bacino per ADMO

un-bacino-per-admo-2.jpg

Percorso A: 2000 metri

Percorso B: 1000 metri

Percorso C: 400 metri (Formula Tutor)

È possibile iscriversi alla traversata cliccando QUI!

Programma della manifestazione

– Ritrovo e regolarizzazione iscrizioni (consegna sacchetto gara, contenente calottina, pallone di sicurezza, buono “pasta party”) presso RIVA PISOLA – Via Caduti per la Libertà – PETTENASCO – dalle ore 11,00 alle ore 14,30.

– Sarà cura dell’organizzazione riportare i sacchetti con gli indumenti presso la zona di arrivo (posta nelle vicinanze).

– Ore 15,00: PRIMO TUFFO DI PARTENZA.

– Ad ogni partecipante verrà consegnata una maglietta serigrafata per l’occasione.

– All’arrivo sarà predisposto un Pasta party per tutti gli atleti e verranno consegnati premi stabiliti dall’organizzazione (all’EUROTENDA in Piazzale Europa).

– Sul sito della manifestazione sarà possibile ricevere notizie in merito alla donazione del midollo osseo (sangue midollare, cellule staminali emopoietiche) e attivare la richiesta per la “tipizzazione”.

 

Per info :clicca qua

Kikki – in semifinale ai Mondiali a Linz

QUATTRO CON PR3 Mix 
Prima batteria – i primi due in semifinale gli altri ai recuperi: 1. Gran Bretagna 6.57.1, 2. Ucraina 7.26.30, 3. Germania 7.28.34, 4. Polonia 7.46.89, 5. Austria 7.56.31, 6. Corea 8.03.07
Seconda batteria – i primi due in semifinale gli altri ai recuperi: 1. USA 7.10.09, 2. Israele 7.14.31, 3. Francia 7.15.58, 4. Cina 7.34.10, 5. Olanda 7.37.09, 6. Giappone 7.55.54

1566747363127blob.jpg
Terza batteria – i primi due in semifinale gli altri ai recuperi: E’ il quattro con PR3 misto ad aprire ufficialmente per l’Italia il Mondiale Assoluto di Linz, in una batteria che vede la Russia prendere la testa del percorso allo start, con Australia e Italia a inseguire. Sul passo sono 35 i colpi imposti dalla capovoga Muti ai compagni, un ritmo che porta la barca paralimpica italiana a passare al terzo posto al primo rilevamento dietro russi e australiani. Passano i primi due in semifinale, la Russia nel secondo quarto di gara accusa una flessione lasciando passare l’Australia, mentre l’Italia guadagna sul Brasile ma è sempre terza, a quasi tre secondi dalla seconda piazza. Greta sa che è il momento di attaccare e attorno ai 1400 metri aumenta l’intensità del colpo azzurro, con la barca italiana che recupera qualcosa sulla Russia seconda preparandosi all’attacco negli ultimi 500 metri. Sale ancora la forza in acqua dell’Italia, il quattro con PR3 misto azzurro ci crede e va all’assalto della Russia, che cede sotto i colpi di Muti, Bernard, Brancato e Scazzosi, che timonati con grinta e precisione da Lorena Fuina balzano a 300 metri dall’arrivo in seconda posizione, andando a prendersi il posto in semifinale senza passare dai recuperi e dimostrando che la tattica di gara impostata in partenza avrebbe dato i frutti sperati:

1. Australia 7.12.45, 2. Italia (Cristina Scazzosi-SC Lago d’Orta, Alessandro Brancato-RYCC Savoia, Lorenzo Bernard-SC Armida, Greta Elizabeth Muti-SC Olona 1894, Lorena Fuina- SC Rumon-timoniere) 7.15.55, 3. Russia 7.18.37, 4. Brasile 7.30.94, 5. Messico 7.58.85, 6. Uzbekistan 9.52.33

Semifinali Mer 29/8 h 10.20….in bocca al lupo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: